• Italia, Roma
  • 16/06/2019

“Crisi e rinnovamento tra mondo classico e cristianesimo antico”: un libro di A.M. Mazzanti

Il contesto contemporaneo sembra essere definito dal termine “crisi”. Il vocabolo che è attribuito a fenomeni diversificati sembra nel contempo individuare un uniforme significato negativo. Le scienze sociali, considerando la crisi …

“Pionieri per fare la differenza”: Corso di formazione teorico-pratica su educazione affettiva sessuale e accoglienza delle diversità – Roma 23-25 novembre 2018.

UCIIM – PIONERR – CeRFEE Zelindo Trenti Corso di aggiornamento per insegnanti ed educatori della secondaria I° grado A SCUOLA DI EMOZIONI Percorso di alfabetizzazione emotiva per insegnanti Roma 13 ottobre 2018   …

“Siate coraggiosi!”: intervista a Jürgen Moltmann, a cura di Hannes Leitlein

Il professor Jürgen Moltmann ha lasciato il segno nella teologia del periodo successivo al 1945 come pochi altri. Ancora 55 anni dopo la pubblicazione del suo “Teologia della Speranza”, il novantaduenne si mostra ricco di fiducia. Un dialogo su coraggio, liberazione, profezia e su una macchina da scrivere da viaggio.

“Voi chi dite che io sia?”: Storia di un profeta ebreo di nome Gesù – di G. Jossa

” Il libro è un originale, documentatissimo e avvincente percorso alla scoperta della evoluzione terrena di Gesù, da una tappa all’altra, tra successi e fallimenti, fino all’epilogo del processo e della condanna. L’autore ha colto nella vita pubblica di Gesù uno sviluppo dinamico, una storia con delle svolte sostanziali legate alle principali tappe della vita pubblica .”

“Prigionieri del Presente. Come uscire dalla trappola della modernità” : un testo diG. De Rita e A. Galdo

Una società prigioniera del presente non progetta futuro e non ha memoria del passato. Cova rancori e paure, riuscendo solo ad adattarsi: al desiderio sostituisce le pulsioni, al progetto l’annuncio, alle …

Summer campus ErmEs Education: Linguaggi e metodologie per una nuova didattica- Pozza di Fassa (TN) – 11-15 luglio 2018

Il mondo sta cambiando molto rapidamente e le istituzioni educative faticano a trovare modelli capaci di rispondere alle sfide del cambiamento.
È sempre più importante promuovere nell’educazione l’ispirazione, la creatività e l’innovazione affinche’ gli studenti riescano a sviluppare le competenze necessarie ad affrontare le nuove sfide del domani.
Da qui nasce la nostra proposta di un Summer campus Ermes Education su:
Linguaggi e metodologie per una nuova didattica
11-15 luglio 2018.
In presenza: Hotel Valacia, Strada de Ruf de Ruacia 42, 38036,Pozza di Fassa,TN
Online: piattaforma: www.elearningermeneutica.it
Lieti di incontravi, vi aspettiamo.

Il lavoro e il welfare nella società liquida 4.0: l’eliminazione degli orari fissi e la riorganizzazione spazio-temporale del lavoro

Siamo abituati ad attribuire più valore al denaro che al tempo. Ma il tempo «scelto», «discrezionale»: che ci consente di tenere in equilibrio bisogni/aspirazioni e dunque di dare identità ai nostri piani di vita si sta rivelando una risorsa preziosissima. Si tratta dell’unico tempo capace di aprire spazi di cambiamento. La società liquida potrebbe scoperchiare le tradizionali scatole chiuse dei tempi e contrastarne le conseguenze, lo sfinimento che ci chiude lo sguardo. Nel «lavoro 4.0» il rapporto fra tempo e produzione (inclusi i servizi) diventa molto più elastico. L’eliminazione degli orari fissi può originare nuove schiavitù ma per la maggioranza delle mansioni a medie e alte qualifiche, la riorganizzazione spazio-temporale del lavoro può ormai liberarsi degli schemi punitivi, svuotati, della società solida.

Educazione, intelligenza artificiale e big data: come deve cambiare l’educazione

Il rapporto-shock di McKinsey, ha esaminato 2000 funzioni di 820 mestieri: con gli ultimi avanzamenti tecnologici, il 49% è soggetto a sostituzione almeno parziale. Un miliardo di posti a rischio nel mondo, 54 milioni in Europa. Come deve cambiare l’educazione per rispondere all’innovazione tecnologica dell’intelligenza artificiale e dei Big Data?

“Spaghetti volanti e monasteri virtuali: le religioni nella rete” – intervista al sociologo V.Pace

Il web sta facendo sparire il principio di autorità delle religioni: non c’è più una verità assoluta e delle chiese a garantire la fedeltà a contenuti rivelati. Chiunque può farsi la sua religione, dire la propria e interagire con gli altri alla ricerca di una risposta al proprio bisogno di spiritualità. E’ uno dei risultati delle ricerche di Vincenzo Pace, professore di sociologia generale, della religione e teorie della complessità presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova che sarà a Trento giovedì 20 aprile alle ore 17 nella sede della Fondazione B. Kessler (Via Santa Croce 77) per parlare di “Spaghetti volanti e monasteri virtuali: le religioni nella rete”.

Tra pace e guerra: alcuni dati sull’industria degli armamenti

Un pianeta armato fino ai denti, come non succedeva dai tempi della Guerra fredda: il riarmo globale non ha soltanto il volto di Donald Trump o l’espressione glaciale di Vladimir Putin, ha lo sguardo allucinato di tanti nuovi nazionalisti, a partire da quelli dei Paesi asiatici, che si avviano a diventare il mercato più florido per il commercio di strumenti di morte.

Noè multimediale: laboratorio di video animazione – Patrizia Delsoldato

I vari personaggi per la realizzazione dell’animazione sono stati reperiti da internet e personalizzati, ridisegnati. Successivamente, i bambini hanno movimentato i personaggi della storia e scattato foto in sequenza. Il montaggio dell’animazione è la parte più articolata e più laboriosa perché si ricostruisce tutto il senso del percorso svolto, riordinando le sequenze della narrazione, aggiungendo la registrazione e allegando o eliminando fotogrammi in base alla necessità.

13^ edizione di ABCD – Salone italiano dell’educazione:14 al 16 novembre – Genova

E’ la scuola digitale il focus principale di ABCD 2016, 13^ edizione del Salone Italiano dell’Educazione rivolto ai professionisti del mondo della scuola, organizzato da Fiera di Genova in stretta collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca da lunedì 14 a mercoledì 16 novembre.

La settimana della dislessia. Ripartiamo dalla scuola: fino al 10 ottobre in 90 città italiane

Fino a 10 ottobre 600 eventi in tutta Italia organizzati dall’Aid (Associazione italiana dislessia) per aumentare la consapevolezza di famiglie e docenti sui disturbi specifici dell’apprendimento (dsa). A Roma un convegno …

Libri digitali: nelle scuole italiane stentano a decollare

L’1% dei libri usati a scuola è esclusivamente digitale. La maggior parte è mista, ma solo due ragazzi su dieci accedono online ai contenuti multimediali. «Poche aule digitali», dicono gli editori. Il Miur nega. E c’è anche un problema di piattaforme