“Ivan Illich e l’arte di vivere”: la biografia di un profeta quanto mai attuale

Ivan Illich: un pensatore radicale e un acuto critico della società industriale. Per i cattolici è un profeta, per i laici un guru, per gli ecologisti un santino. Per tutti Illich è un’occasione persa per ripensare la modernità. Un pensatore che aveva il suo principale interesse nella comprensione delle relazioni umane, che cercava di sottrarre alla presa delle istituzioni e alla trasformazione in «servizi», per conservarne e recuperarne la dimensione antropologica fatta di gioia e dolore, amicizia e distacco, rischio e libertà.

“Prigionieri del Presente. Come uscire dalla trappola della modernità” : un testo diG. De Rita e A. Galdo

Una società prigioniera del presente non progetta futuro e non ha memoria del passato. Cova rancori e paure, riuscendo solo ad adattarsi: al desiderio sostituisce le pulsioni, al progetto l’annuncio, alle …

“Liberare la libertà. Fede e politica nel terzo millennio”:Joseph Ratzinger Testi Scelti

Liberare la libertà è il secondo volume della collana “Joseph Ratzinger Testi Scelti” che raccoglie una selezione di interventi e scritti di Joseph Ratzinger/Benedetto XVI dedicati al tema “Fede e politica”. La collana “Joseph Ratzinger Testi Scelti” è un progetto editoriale in sette volumi sui temi fondamentali del pensiero del papa emerito.
Il libro è impreziosito dalla prefazione di Papa Francesco e contiene un testo inedito di Papa Benedetto XVI.

“Cattolicesimo, nazionalismo, cosmopolitismoˮ: un libro di Massimo Fagioli

Il testo si focalizza sul significato, l’eredità e la ricezione nel mondo dell’ecclesiologia del Concilio Vaticano II, a partire dalla costituzione “Gaudium et spes”, soffermandosi su questioni-chiave: il rapporto tra potere e carisma nella Chiesa; il ruolo del movimentismo cattolico; l’eredità del costantinismo; le radici della crisi del cattolicesimo made in USA all’interno della crisi politica e morale americana, nel contesto del pontificato di papa Francesco.

“Leggere Francesco. Teologia e politica”: un libro di Emilce Cuda

L’autore parte dalla teologia del popolo e della cultura, variante argentina della teologia della liberazione latino-americana, dalla quale la distingue la rinuncia a una concezione classista. Se non si richiama né al marxismo né al liberalismo, la teologia del popolo ha forse radici peroniste, e quindi entra di diritto nel dibattito attuale sul populismo? Esiste un rapporto intrinseco tra il modello trinitario e il dogma dell’Incarnazione, da un lato, e la denuncia pontificia dell’ingiustizia, dall’altro? E che cosa evoca il papa quando parla di uguaglianza, libertà/lavoro, dignità, cultura e popolo? Intende l’insieme della gente o il popolo-povero-lavoratore? Domande formulate con la massima nitidezza, e risposte che mirano a disambiguare, convocando allo scopo anche le grandi teorie politiche del Novecento, da Antonio Gramsci a Ernesto Laclau.

“Il criterio misericordia: Sfide per la teologia e la prassi della Chiesa”, ermemenutica teologica dei segni dei tempi – Giovanni Ferretti

Riscoprire nell’amore misericordioso di Dio il “cuore del vangelo” implica anche – e forse soprattutto – considerare la misericordia come il criterio per bene interpretare la Legge di Dio nel suo …

Principi per capire i cambiamenti della famiglia: realtà, accompagnamento, coscienza, ascolto – B. Cupich

«Sono convinto che alcune persone fraintendano Amoris laetitia semplicemente perché rifiutano di prendere in considerazione la realtà attuale in tutta la sua complessità». Lo ha detto nel pomeriggio di venerdì 9 …

“Tutto davanti a questi occhi”: film-intervista sulla Shoah di Walter Veltroni

La tragica storia di Sami Modiano, uno dei pochi sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz Birkenau, deportato da Rodi quando aveva solo quattordici anni, con suo padre e sua sorella. Tornò solo lui.
Nel breve film-intervista di Walter Veltroni, Tutto davanti a questi occhi, quarantacinque minuti di primo piano, di puro volto e di pura parola, Modiano, un bel vecchio asciutto e dallo sguardo chiaro, racconta la sua storia.

“Paradosso Europa”: i grandi paradossi della cultura Occidentale e il sogno di un’Europa più umana – A.Heller

Da questo libro emergono i grandi paradossi che caratterizzano tanto il continente europeo quanto l’intera cultura occidentale: universalismo umanista e fanatismo nazionalista, tolleranza e xenofobia, totalitarismo e libertà. Conflitti che si fanno più drammatici nella crisi dei rifugiati e che mettono in serio pericolo l’intera costruzione di una comunità europea. Ma Heller, con tenace fermezza, suggerisce che non bisogna rinunciare a realizzare il sogno di una Europa umana: questa utopia dipende da noi.