• Italia, Roma
  • 18/06/2019

“Crisi e rinnovamento tra mondo classico e cristianesimo antico”: un libro di A.M. Mazzanti

Il contesto contemporaneo sembra essere definito dal termine “crisi”. Il vocabolo che è attribuito a fenomeni diversificati sembra nel contempo individuare un uniforme significato negativo. Le scienze sociali, considerando la crisi …

“Pionieri per fare la differenza”: Corso di formazione teorico-pratica su educazione affettiva sessuale e accoglienza delle diversità – Roma 23-25 novembre 2018.

UCIIM – PIONERR – CeRFEE Zelindo Trenti Corso di aggiornamento per insegnanti ed educatori della secondaria I° grado A SCUOLA DI EMOZIONI Percorso di alfabetizzazione emotiva per insegnanti Roma 13 ottobre 2018   …

“Siate coraggiosi!”: intervista a Jürgen Moltmann, a cura di Hannes Leitlein

Il professor Jürgen Moltmann ha lasciato il segno nella teologia del periodo successivo al 1945 come pochi altri. Ancora 55 anni dopo la pubblicazione del suo “Teologia della Speranza”, il novantaduenne si mostra ricco di fiducia. Un dialogo su coraggio, liberazione, profezia e su una macchina da scrivere da viaggio.

“Voi chi dite che io sia?”: Storia di un profeta ebreo di nome Gesù – di G. Jossa

” Il libro è un originale, documentatissimo e avvincente percorso alla scoperta della evoluzione terrena di Gesù, da una tappa all’altra, tra successi e fallimenti, fino all’epilogo del processo e della condanna. L’autore ha colto nella vita pubblica di Gesù uno sviluppo dinamico, una storia con delle svolte sostanziali legate alle principali tappe della vita pubblica .”

La fotografia della Chiesa cattolica di oggi: dall’Annuario Pontificio 2017

I dati dell’Annuarium Statisticum Ecclesiae 2015 ci documentano che i cattolici nel mondo ammontano a 1.285 milioni. Globalmente, i cattolici nel mondo crescono dell’1% dal 2014 e del 7,4% rispetto al 2010. Crescono in cinque anni i cattolici dell’Asia e, soprattutto, dell’Africa (dal 15,5% al 17,3% di quelli mondiali), mentre cala il cattolicesimo europeo. Il continente americano rimane quello più cattolico. Aumenta il numero dei vescovi e dei diaconi, mentre calano i sacerdoti invertendo il trend crescente che ha caratterizzato gli anni dal 2000 al 2014. Il paese più cattolico del mondo rimane il Brasile, seguito da Messico, Filippine, Usa, Italia, Francia, Colombia, Spagna, Repubblica Democratica del Congo e Argentina.

“La gioia dell’incontro”: per una nuova didattica della religione – R.Romio – G. Chiodini

Il testo di IRC, La gioia dell’incontro, per la Secondaria di 1° grado, si pone con piena consapevolezza nel quadro innovativo e riformatore che l’intero sistema educativo sta vivendo in risposta alle pressanti richieste di ammodernamento che le trasformazioni strutturali e culturali della nostra società hanno posto in modo ineludibile.
Esso vuole essere un sussidio pratico, facile ed efficace in mano al docente e agli studenti per sostenerli nei processi di maturazione delle competenze religiose.

“EREnews”: newsletter Luglio – Agosto – Settembre 2016

Eventi, documenti, pubblicazioni sulla gestione del fattore religioso nello spazio pubblico educativo e accademico in Europa  Un bollettino telematico trimestrale plurilingue, edito a cura del prof. Flavio Pajer : fpajer@lasalle.org

Insegnare religione cattolica con l’arte: La Spezia – settembre 2016

Nei giorni scorsi a La spezia si è svolto l’annuale corso di formazione permanente per gli insegnanti di Religione cattolica. Il tema principale è stato “Insegnare religione attraverso l’arte”, tema preceduto, il primo giorno, da un incontro formativo inerente invece l’educazione all’affettività e il “gender”, tenuto dai docenti don Gianluigi Figone e Mario Salisci.

Letture cristiane del primo millennio: “Conferenza di Cartagine 411”, a cura di A. Rossi

Quando, sul fare del 411, la Chiesa cattolica d’Africa e quella donatista furono convocate in un’assise promossa dall’imperatore Onorio per sanare il secolare scisma africano, giunsero a Cartagine quasi 600 vescovi. …

Insegnare cittadinanza o religione a scuola?: ” la religione è lievito potente per costruire il vivere insieme” – Belgio

I corsi di religione nelle scuole primarie e nella formazione di bambini e giovani sono “importanti”: lo affermano chiaramente i responsabili delle Chiese e religioni del Belgio – cristiani, ebrei, musulmani, protestanti ed anglicani – in un appello congiunto diffuso in occasione dell’inizio dell’anno scolastico. Nei giorni scorsi, i firmatari del documento – riferisce l’agenzia Sir – si sono riuniti urgentemente, per dare voce alla preoccupazione di vedere i corsi di religione ostacolati o addirittura soppressi nelle scuole primarie del Belgio francofono.

Quale futuro per la didattica ermeneutica esistenziale?: Giornata di studio – Roma – Istituto Sacro Cuore 10 settembre 2016

L’educazione, quella religiosa in particolare, è oggi chiamata a dare risposte al senso di insicurezza, confusione e paura che pervade il nostro vivere personale e sociale. La visione educativa ermeneutica esistenziale può offrire un contributo determinante al difficile compito che gli educatori sono chiamati ad assolvere. Per capire e decidere le iniziative formative per il nuovo anno ci incontreremo il 10 settembre all’Istituto Sacro Cuore, Via Marsala 48 (stazione Termini) Roma, ore 10- 17.
L’incontro è aperto agli insegnanti e a tutti gli educatori associati o che intendono associarsi alla nostra Associazione Didattica ermeneutica – Uciim.

Laboratorio su la “Flow DEE“ : Roma – Istituto Sacro Cuore – 14-15 maggio 2016

La Flow – DEE è una possibile concretizzazione della DEE come metodologia applicata, col vantaggio di essere versatile e adattabile in situazioni sia d’avanguardia tecnologica che a scarsa tecnologia.
Nella costruzione degli apprendimenti, questa metodologia si presta alla modalità “capovolta” lasciando che siano gli alunni stessi, già da casa o/e in gruppi di lavoro in aula, a trovare e preparare i materiali utili rispetto ad un obiettivo di apprendimento per il quale sia emerso l’interesse.

Report del corso di aggiornamento sul libro di testo dell’infanzia: 9-10 aprile 2016

Per quanto riguarda il lavoro sul testo per la scuola dell’infanzia, continuiamo a chiederci, visto che siamo all’inizio, se sia il caso di pubblicare dei quaderni operativi o se sia il grado di puntare su una guida bene articolata  e ricca che, illustrando la DEE, permetta all’insegnante di avere a disposizione materiali, idee e percorsi che lo aiutino a lavorare al meglio.