• Italia, Roma
  • 18/06/2019

“Crisi e rinnovamento tra mondo classico e cristianesimo antico”: un libro di A.M. Mazzanti

Il contesto contemporaneo sembra essere definito dal termine “crisi”. Il vocabolo che è attribuito a fenomeni diversificati sembra nel contempo individuare un uniforme significato negativo. Le scienze sociali, considerando la crisi …

“Pionieri per fare la differenza”: Corso di formazione teorico-pratica su educazione affettiva sessuale e accoglienza delle diversità – Roma 23-25 novembre 2018.

UCIIM – PIONERR – CeRFEE Zelindo Trenti Corso di aggiornamento per insegnanti ed educatori della secondaria I° grado A SCUOLA DI EMOZIONI Percorso di alfabetizzazione emotiva per insegnanti Roma 13 ottobre 2018   …

“Siate coraggiosi!”: intervista a Jürgen Moltmann, a cura di Hannes Leitlein

Il professor Jürgen Moltmann ha lasciato il segno nella teologia del periodo successivo al 1945 come pochi altri. Ancora 55 anni dopo la pubblicazione del suo “Teologia della Speranza”, il novantaduenne si mostra ricco di fiducia. Un dialogo su coraggio, liberazione, profezia e su una macchina da scrivere da viaggio.

“Voi chi dite che io sia?”: Storia di un profeta ebreo di nome Gesù – di G. Jossa

” Il libro è un originale, documentatissimo e avvincente percorso alla scoperta della evoluzione terrena di Gesù, da una tappa all’altra, tra successi e fallimenti, fino all’epilogo del processo e della condanna. L’autore ha colto nella vita pubblica di Gesù uno sviluppo dinamico, una storia con delle svolte sostanziali legate alle principali tappe della vita pubblica .”

Educare: Sintesi e proposte dal 5° Convegno Ecclesiale Nazionale

Per educare “occorre avere il cuore aperto”. L’educazione “è una scommessa laboriosa, fatta di rinunce, ascolto e apprendimento, i cui frutti si raccolgono nel tempo”, regalandoci una gioia incomparabile. Vogliamo continuare a credere nel potere umile dell’educazione e nella sua forza trasformatrice della storia e della società di ogni tempo.

Educazione religiosa e nuove tecnologie della comunicazione: uno sguardo preliminare – R. Romio

In questo primo contributo descriveremo alcune coordinate essenziali culturali e sociali delle ICT, per comprendere meglio le trasformazioni che esse stanno determinando a livello più profondo delle persone e come sul piano etico si possa affrontare questa nuova condizione. Sarà così possibile, nei prossimi interventi, trattare gli specifici ambiti dell’educazione e di quella religiosa in particolare, individuando quegli aspetti che ci consentiranno di avviare una risposta alle tante sfide ai cui gli operatori sono sottoposti quotidianamente

“Maestra, che ne sarà di me?”: un libro di Angela Maria Borello

Il libro di Angela Maria Borello, «Maestra, che ne sarà di me» (Grantorino libri, pagg. 224, 20 euro, rintracciabile su Amazon) è una raccolta di pensieri dei bambini dai 2 ai sei anni. Questi pensieri sono stati trascritti come sono stati detti.Solo i nomi sono stati confusi perché tutto ciò che dice un bambino è come se lo dicessero tutti.

1. La via ermeneutica esistenziale nell’educazione religiosa: come rispondere alla domanda educativa oggi in Italia – R.Romio

Questo articolo, insieme agli altri che lo seguiranno, intende aprire una riflessione su una prospettiva fondamentale dell’educazione religiosa (alternativa e complementare a quella kerigmatica), che possiamo denominare “esperienziale” o meglio ancora “ermeneutico-esistenziale”. L’angolo di osservazione che la nostra riflessione intende privilegiare è quello educativo proprio del sistema formale, interessato alle istituzioni educative scolastiche e universitarie.

Il linguaggio nell’educazione religiosa. La parola alla fede – Z. Trenti (a cura)

L’importanza che il linguaggio assume nella ricerca attuale è un fatto sorprendente, ma allo stesso tempo comprensibile; documenta la situazione tipica del nostro tempo, carico di provocazioni e fervido di novità. Il prenderne coscienza in maniera lucida è urgenza perentoria ed avvertita. Tanto più quando l’esperienza lascia presagire l’orma misteriosa e sollecitante della trascendenza. Il testo TRENTI Z. ( a cura ), Il linguaggio nell’educazione religiosa, Leumann, Elledici, 2008, pp. 7-8, tende a far e il punto sugli aspetti più significativi del linguaggio in ambito educativo, soprattutto giovanile. Gli Autori intendono far opera di stimolo e di richiamo su un aspetto provocante dell’educazione religiosa attuale.

Gender Revolution: la teoria del gender – Associazione Provita

il video presenta in modo documentato la rivoluzione antropologica che la teoria del gender intende promuovere con l’ausilio di molte istituzioni pubbliche.
Dopo una prima spiegazione introduttiva di carattere generale, – si passa all’esame della documentazione ufficiale nazionale; europea ed internazionale; …

EREnews: European Religious Education newsletter

Eventi, documenti, pubblicazioni sulla gestione del fattore religioso nello spazio pubblico educativo e accademico in Europa.

Smart Education & Technology Days: Napoli 28 -30 ottobre

Da mercoledì 28 al 30 ottobre la XIII edizione di Smart Education & Technology Days: 3 giorni per la Scuola. La convention nazionale dedicata al mondo della scuola è promossa dal MIUR e dalla Fondazione Idis-Città della Scienza.
Forte del ruolo catalizzatore di Città della Scienza verso il mondo della scuola, la manifestazione è diventata un appuntamento annuale dedicato ai docenti e dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado, agli studenti, educatori e formatori

La prima volta. Il mondo scoperto dai bambini – video

Il video La prima volta. Il mondo scoperto dai bambini è stato pubblicato per la prima volta il 12 maggio 2014.
In Italia oltre un milione di bambini vive in povertà assoluta. Bambini che non hanno la possibilità di vivere le loro “prime volte”, esperienze importanti per il domani.

La didattica del futuro – A. Anichini

L’antinomia è un particolare tipo di paradosso che indica la compresenza di due affermazioni contraddittorie, entrambe dimostrabili e giustificabili. La storia della pedagogia, così come quella dell’educazione e della formazione, è stata attraversata per secoli da queste contraddizioni irrisolvibili, e autori come Gentile, John Dewey, Bertin ne hanno fatto un pilastro delle loro argomentazioni.