Menu

Secondaria I grado

In questa sezione presenteremo il progetto, realizzeremo e sperimenteremo un testo di IRC per la scuola secondaria di primo grado secondo il metodo della didattica ermeneutica esistenziale.
Saremmo lieti di coinvolgere in questa impresa quei docenti che decideranno di lavorare con noi per  sperimentare e realizzare insieme il progetto editoriale.

ISCRIVITI AL FORUM

LOGIN

NUOVA DISCUSSIONE

DISCUSSIONI ATTIVE

 

buonascuola

Varata definitivamente la legge su “La Buon scuola”: varati otto dei nuovi decreti della riforma della scuola

Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva gli otto decreti attuativi della legge 107 (Buona scuola). Nuove modalità per la maturità (dal 2019) e per diventare insegnanti. I provvedimenti ridisegnano anche l’istruzione professionale, prevedono nuove risorse per il diritto allo studio e introducono novità per l’educazione della fascia d’eta’ 0-6 anni, per le scuole all’estero e per l’inclusione degli alunni

Carta del docente-2

La carta del docente: come usarla e per cosa?

I 500 euro per l’anno scolastico 2016/2017 sono assegnati attraverso l’applicazione web “Carta del Docente”. Per registrarsi sull’applicazione e utilizzare la “Carta del Docente” è necessario ottenere l’identità digitale SPID. Attraverso l’applicazione ogni docente potrà generare dei “Buoni di spesa” per l’acquisto, presso gli esercenti ed enti accreditati, di prodotti editoriali, corsi di formazione, convegni e altri servizi che rientrano nelle categorie previste dalla legge. I 500 euro della Carta del Docente possono essere spesi in qualunque momento, durante tutto il corso dell’anno scolastico.

NZO

“Io voglio vivere. Il diario di Éva Heyman”: il diario sulla Shoah di una ragazza d’Ungheria

Sono trascorsi esattamente settant’anni da quando, nel 1947, la giornalista Ágnes Zsolt fece pubblicare il diario di sua figlia Éva, che oggi viene proposto per la prima volta in italiano da Giuntina, una delle editrici più attente al tema della memoria dell’Olocausto. È senza dubbio sorprendente che una testimonianza straordinaria come questa non avesse finora suscitato alcun interesse editoriale nel nostro Paese.

073

“La Menorà. Culto, storia e mito”: mostra ai Musei Vaticani, e nel Museo Ebraico romano – dal 15 maggio al 23 luglio

La mostra si aprirà il 15 maggio prossimo parallelamente nel Braccio di Carlo Magno, ai Musei Vaticani, e proprio nel Museo Ebraico romano, nei sotterranei del Tempio Maggiore di Lungotevere Cenci. È il primo progetto comune tra le due istituzioni culturali: l’immenso museo vaticano e il piccolo ma ricchissimo scrigno della comunità ebraica.

51naFxyFhVL._SX344_BO1,204,203,200_

“Diari a confronto. Anna Frank – Etty Hillesum”: un libro sulle somiglianze e differenze delle due scrittrici

Per la prima volta è disponibile un’antologia che mette in parallelo le due autrici e i loro resoconti interiori secondo alcuni dei grandi temi che queste ragazze felici e sventurate affrontano con inusitata grandezza. E’ possibile accostare questo duetto ‘rosa’ e drammaticamente segnato dalla Shoah su temi forti come ‘amicizia e amore’, ‘anima e interiorità’, ‘fortezza e debolezza’, ‘Dio’, ‘odio e umanità’…

9788851908188_0_0_321_80

“La gioia dell’incontro”: per una nuova didattica della religione – R.Romio – G. Chiodini

Il testo di IRC, La gioia dell’incontro, per la Secondaria di 1° grado, si pone con piena consapevolezza nel quadro innovativo e riformatore che l’intero sistema educativo sta vivendo in risposta alle pressanti richieste di ammodernamento che le trasformazioni strutturali e culturali della nostra società hanno posto in modo ineludibile.
Esso vuole essere un sussidio pratico, facile ed efficace in mano al docente e agli studenti per sostenerli nei processi di maturazione delle competenze religiose.

yad-vaschem-2

“La Shoah nella prospettiva della didattica ermeneutica”. Come parlare oggi dell’olocausto a scuola: corso di aggiornamento 14 gennaio 2017

In previsione della giornata delle memoria del prossimo 27 gennaio il corso intende fornire ai docenti di tutti gli ordini di scuola alcuni strumenti per proporre ai propri studenti dei percorsi di approfondimento sulla shoah, con la metodologia della didattica ermeneutica, nella prospettiva indicata dalla Yad Vashem di Gerusalemme: Istituzione dello Stato di Israele che si propone diffondere la riflessione sulla shoah.

cop_a-scuola-senza-zaino-nuova-edizione_590-1166-8

” A scuola senza zaino”: Il metodo del curricolo globale per una didattica innovativa – Ericson

Il libro si propone di individuare pratiche e fornire strumenti didattici capaci di orientare il processo di insegnamento e l’azione stessa del docente, affrontando i 5 passi che portano, ispirandosi alla struttura della bottega artigiana, alla realizzazione delle scuole «Senza Zaino»: 1. organizzare gli spazi (strumenti e tecnologie didattiche); 2. organizzare la classe (differenziare l’insegnamento); 3. progettare e valutare le attività; 4. gestire la scuola-comunità; 5. coinvolgere i genitori, aprirsi al territorio.

uda1

Cresco e faccio domande: unità di apprendimento classe prima – G. Chiodini

Scuola secondaria di I° grado
Classe PRIMA
Unità di apprendimento: Cresco e faccio domande
Come descritto nel piano di lavoro, questa UdA corrisponde alla UdA n. 1 del libro di testo, volume I.
Per quanto riguarda la scelta metodologica e l’impianto didattico, si veda la premessa metodologica generale.

uda2_vol2_

Stare in gruppo per vivere: Unità di apprendimento classe seconda – G. Chiodini

Scuola Secondaria di I° grado
Classe SECONDA
Unità di apprendimento: Stare in gruppo per vivere
Come descritto nel piano di lavoro, questa UdA corrisponde alla UdA n. 2 del libro di testo, volume II.
Per quanto riguarda la scelta metodologica e l’impianto didattico, si veda la premessa metodologica generale.

uda3_ vol3_

Scegliere una persona: dall’amicizia all’amore: unità di apprendimento classe terza – G. Chiodini

Scuola Secondaria di I° grado
Classe TERZA
UdA 1 – Scegliere una persona: dall’amicizia all’amore
Come descritto nel piano di lavoro, questa UdA corrisponde alla UdA n. 3 del libro di testo, volume III.
Per quanto riguarda la scelta metodologica e l’impianto didattico, si veda la premessa metodologica generale.

images

Piano di lavoro con il testo scolastico “La gioia dell’incontro”

E’ possibile costruire un piano di lavoro con il testo scolastico La gioia dell’incontro?
Ecco una traccia che vogliamo proporre con lo scopo di evidenziare le potenzialità e la ricchezza di questo sussidio scolastico che, unitamente alla corrispettiva Guida per il docente, può costituire una miniera di stimoli per il perfezionamento della propria professionalità docente.
La proposta si rivolge sia agli insegnanti che hanno già adottato il testo, sia a quelli che vorrebbero conoscerlo meglio per una più accurata scelta di adozione.