Menu

La carta del docente: come usarla e per cosa?

COME FUNZIONA LA CARTA DEL DOCENTE?

In sintesi:
i 500 euro per l’anno scolastico 2016/2017 sono assegnati attraverso l’applicazione web “Carta del Docente” disponibile ai docenti all’indirizzo cartadeldocente.istruzione.it;
per registrarsi sull’applicazione e utilizzare la “Carta del Docente” è necessario ottenere l’identità digitale SPID. È possibile richiedere le credenziali SPID presso uno dei gestori accreditati (http://www.spid.gov.it/richiedi-spid);
attraverso l’applicazione ogni docente potrà generare dei “Buoni di spesa” per l’acquisto, presso gli esercenti ed enti accreditati, di prodotti editoriali, corsi di formazione, convegni e altri servizi che rientrano nelle categorie previste dalla legge;
i buoni di spesa generati dai docenti daranno diritto ad ottenere il bene o il servizio presso gli esercenti o gli enti di formazione registrati con la semplice esibizione su smartphone o tablet. La stampa sarà ovviamente possibile, ma non necessaria.
i 500 euro della Carta del Docente possono essere spesi in qualunque momento, durante tutto il corso dell’anno scolastico.

 

CHI HA DIRITTO AI 500 EURO PREVISTI PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEI DOCENTI?

Tutti i docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di II grado.
[Fonte: Legge 107/2015, comma 121; DPCM del 23 settembre 2015]

 

COME SI POSSONO SPENDERE I 500 EURO?

Come precisa la legge, il Bonus può essere utilizzato:
per acquistare libri, testi, riviste e pubblicazioni utili all’aggiornamento professionale (anche in formato digitale);
per acquistare hardware e software;
per iscriversi a corsi di aggiornamento e di qualificazione professionale, purché siano svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR)
per iscriversi a corsi di laurea, specialistica o a ciclo unico che abbiano attinenza col profilo professionale, ovvero ad un corso post-laurea o ad un master universitario inerente al proprio profilo professionale;
per assistere a rappresentazioni di teatro e cinematografiche;
per acquistare biglietti di ingresso a musei, eventi culturali, mostre o spettacoli dal vivo;
per iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.
[Fonte: Legge 107/2015, comma 121]

Per sapere quali libri, software, corsi di formazione puoi acquistare con la Carta del docente, leggi anche le FAQ del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

I nostri corsi e servizi rientrano tra le possibilità previste per l’utilizzo del Bonus
L’UCIIM è un ente qualificato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.

La nostra sezione nazionale online: ogni anno offre corsi online e in presenza,e servizi vari. Visita il sito www.didatticaermeneutica.it

 

QUANDO SI POSSONO SPENDERE I 500 EURO?
Nel corso dell’intero arco dell’anno scolastico, cioè dall’1 settembre al 31 agosto.
[Fonte: Legge 107/2015, comma 121;]

 

IL BONUS DEI 500 EURO VALE ANCHE PER GLI INSEGNANTI DELLE SCUOLE PARITARIE?
No. Come specificato dalla legge, ne hanno diritto tutti i docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di II grado.
[Fonte: Legge 107/2015, comma 121]

 

DOCUMENTAZIONE

Leggi il testo della Legge 107/2015 – “Buona Scuola”
DPCM23.09.2015Cartadeldocente-3
Leggi la comunicazione del MIUR del 12 novembre 2016 Carta del Docente, come e quando spendere i 500 euro per l’aggiornamento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.