• Italia, Roma
  • 27/05/2019

“Crisi e rinnovamento tra mondo classico e cristianesimo antico”: un libro di A.M. Mazzanti

Il contesto contemporaneo sembra essere definito dal termine “crisi”. Il vocabolo che è attribuito a fenomeni diversificati sembra nel contempo individuare un uniforme significato negativo. Le scienze sociali, considerando la crisi …

“Pionieri per fare la differenza”: Corso di formazione teorico-pratica su educazione affettiva sessuale e accoglienza delle diversità – Roma 23-25 novembre 2018.

UCIIM – PIONERR – CeRFEE Zelindo Trenti Corso di aggiornamento per insegnanti ed educatori della secondaria I° grado A SCUOLA DI EMOZIONI Percorso di alfabetizzazione emotiva per insegnanti Roma 13 ottobre 2018   …

“Siate coraggiosi!”: intervista a Jürgen Moltmann, a cura di Hannes Leitlein

Il professor Jürgen Moltmann ha lasciato il segno nella teologia del periodo successivo al 1945 come pochi altri. Ancora 55 anni dopo la pubblicazione del suo “Teologia della Speranza”, il novantaduenne si mostra ricco di fiducia. Un dialogo su coraggio, liberazione, profezia e su una macchina da scrivere da viaggio.

“Voi chi dite che io sia?”: Storia di un profeta ebreo di nome Gesù – di G. Jossa

” Il libro è un originale, documentatissimo e avvincente percorso alla scoperta della evoluzione terrena di Gesù, da una tappa all’altra, tra successi e fallimenti, fino all’epilogo del processo e della condanna. L’autore ha colto nella vita pubblica di Gesù uno sviluppo dinamico, una storia con delle svolte sostanziali legate alle principali tappe della vita pubblica .”

“I papi e il moderno. Una lettura del cattolicesimo contemporaneo 1903-2016 “: per capire la chiesa oggi – D.Menozzi

Il testo interpreta il pontificato di papa Francesco alla luce della sua relazione con il «moderno» e in rapporto all’azione dei suoi predecessori rispetto alla modernità. Si presenta come una breve storia del confronto – che spesso è uno scontro – fra i papi del Novecento e la modernità, che l’autore traduce come la «volontà di autodeterminazione del soggetto», quasi sempre ostacolata dalla Chiesa cattolica, tranne in qualche occasione.

“Spaghetti volanti e monasteri virtuali: le religioni nella rete” – intervista al sociologo V.Pace

Il web sta facendo sparire il principio di autorità delle religioni: non c’è più una verità assoluta e delle chiese a garantire la fedeltà a contenuti rivelati. Chiunque può farsi la sua religione, dire la propria e interagire con gli altri alla ricerca di una risposta al proprio bisogno di spiritualità. E’ uno dei risultati delle ricerche di Vincenzo Pace, professore di sociologia generale, della religione e teorie della complessità presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova che sarà a Trento giovedì 20 aprile alle ore 17 nella sede della Fondazione B. Kessler (Via Santa Croce 77) per parlare di “Spaghetti volanti e monasteri virtuali: le religioni nella rete”.

“Leggere la Torà”, un libro della filosofa C. Chalier, allieva di E. Lévinas

il libro propone una possibilità di leggere la Bibbia che sia diversa dall’asetticità del metodo storico-critico elevato a totem, così come un allontanarsi da ogni lettura strumentale perché letteralista della parola di Dio. Il termine “lettura spirituale” è ciò che la Chalier propone, quasi facendo eco alle parole del padre della Chiesa Gregorio Magno, secondo il quale «la Scrittura cresce con chi la legge». «La lettura spirituale non si oppone alla ragione, non si rifà solo agli affetti, alla fantasia, al sogno o alla divagazione, incoraggia la ragione a mettersi all’ascolto di ciò che la trascende e di cui il linguaggio del libro è testimone».

“Postcristianesimo? Il malessere e le speranze dell’Occidente”: un libro del Card. Angelo Scola

L’esistenza è destinata a rimanere un enigma incomprensibile? Siamo condannati al vuoto della solitudine? Se c’è un Dio, perché tace? Sono le domande radicali che si pone l’uomo contemporaneo. La società postmoderna in Europa si è allontanata dal cristianesimo che non è più, sociologicamente, la religione civile dominante, ma non è ancora venuto il tempo del “Postcristianesimo”. Ancora oggi ci sono donne e uomini che continuano ad attendere l’Altro che venga loro incontro, liberandoli da se stessi e restituendoli a se stessi, continuando a salvarli con la sua esistenza. Da qui un percorso di ricerca che attraverso le pagine di questo libro affronta molte questioni cruciali del nostro tempo: il rapporto con Dio, la paradossale libertà che ci paralizza, il valore che oggi assume la testimonianza dei cristiani.

“I crocifissi di oggi e il Crocifisso di ieri”: meditazione pasquale del teologo brasiliano Leonardo Boff

Oggi la maggior parte dell’umanità vive crocifissa dalla povertà, dalla fame, dalla scarsità d’acqua e dalla disoccupazione. Crocifissa è anche la natura lacerata dall’avidità industriale che si rifiuta di accettare limiti. Crocifissa è la Madre Terra, esausta fino al punto di perdere il suo equilibrio interiore, evidenziato dal riscaldamento globale. Il Venerdì Santo continua, ma non ha l’ultima parola.
La risurrezione, come irruzione dell’essere nuovo è la grande risposta del Padre e la promessa per tutti noi.

Varata definitivamente la legge su “La Buon scuola”: varati otto dei nuovi decreti della riforma della scuola

Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva gli otto decreti attuativi della legge 107 (Buona scuola). Nuove modalità per la maturità (dal 2019) e per diventare insegnanti. I provvedimenti ridisegnano anche l’istruzione professionale, prevedono nuove risorse per il diritto allo studio e introducono novità per l’educazione della fascia d’eta’ 0-6 anni, per le scuole all’estero e per l’inclusione degli alunni

La fotografia della Chiesa cattolica di oggi: dall’Annuario Pontificio 2017

I dati dell’Annuarium Statisticum Ecclesiae 2015 ci documentano che i cattolici nel mondo ammontano a 1.285 milioni. Globalmente, i cattolici nel mondo crescono dell’1% dal 2014 e del 7,4% rispetto al 2010. Crescono in cinque anni i cattolici dell’Asia e, soprattutto, dell’Africa (dal 15,5% al 17,3% di quelli mondiali), mentre cala il cattolicesimo europeo. Il continente americano rimane quello più cattolico. Aumenta il numero dei vescovi e dei diaconi, mentre calano i sacerdoti invertendo il trend crescente che ha caratterizzato gli anni dal 2000 al 2014. Il paese più cattolico del mondo rimane il Brasile, seguito da Messico, Filippine, Usa, Italia, Francia, Colombia, Spagna, Repubblica Democratica del Congo e Argentina.

“La Chiesa dei poveri. Dal Concilio Vaticano II a papa Francesco”: per capire le radici del cambiamento di oggi nella chiesa

L’avvento al soglio papale di Francesco ha significato, già dalla scelta del nome, una ripresa del programma «per una Chiesa povera e per i poveri», lanciato da Giovanni XXIII nell’ambito del Concilio Vaticano II. Un’idea, quella della Chiesa dei poveri, che ha attraversato la storia di questi ultimi 50 anni, influenzando le scelte politiche di Stati e nazioni, e determinato l’atteggiamento a volte sorprendente delle gerarchie ecclesiastiche nei confronti dei movimenti rivoluzionari nei paesi in via di sviluppo.

“Il dovere di non collaborare. Storie e idee dalla Resistenza alla non violenza”: un libro sulla visione nonviolenta di A. Capitini

L’autore di questo volume ci propone un viaggio in cui ogni idea coincide con una storia, ogni storia corrisponde a una persona. Un gioco di specchi dal quale emergono le ragioni storiche della Resistenza e una preferenza per la nonviolenza intesa né acriticamente né fideisticamente: il modello della “non collaborazione” possibile strumento delle rivoluzioni future. Un racconto della R/resistenza attraverso un susseguirsi di personaggi, idee ed eventi alla luce della teoria e della prassi della “non collaborazione”

“Aus, Amen, Ende?”: la fine della chiesa di popolo – un libro di Thomas Frings

Quando un prete dice di non voler più svolgere l’attività di parroco per non perdere il suo amore per la fede – e va in convento -, suscita un certo scalpore. Thomas Frings ha fatto esattamente questo: un anno fa ha chiesto di essere esentato dal servizio in parrocchia. Questa scelta critica, Frings l’ha recentemente precisata ancora meglio in un libro: “Aus, Amen, Ende?: So kann ich nicht mehr Pfarrer sein” (Fuori, amen, fine? Così non posso più essere parroco). Il titolo parla da sé.